Il Governo della Finanza Pubblica Locale

Nell’ambito del Protocollo d’Intesa siglato tra la Provincia di Roma e il CEFIP nel 2011 questo progetto intende mettere a disposizione della Provincia un insieme di analisi e di strumenti metodologici in grado di accrescere la capacità di governo strategico delle scelte di finanza pubblica locale sul territorio, anche nel contesto del nuovo assetto di federalismo fiscale. Sulla base delle mutate esigenze del Committente il progetto di ricerca viene ridefinito rispetto alla sua formulazione originaria, concentrando il lavoro sulle problematiche relative alle fonti di finanziamento delle province ed in particolare su tre assi principali:

  1. L’analisi del tributo provinciale per i servizi di tutela, protezione e igiene dell'ambiente. Nello specifico si intende approfondire le problematiche connesse al rapporto tra le Province e i soggetti che incassano e successivamente lo riversano. Si tratta infatti di un tributo che viene liquidato e iscritto a ruolo dai comuni, o dai soggetti da essi incaricati, contestualmente alla tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. La “separazione” tra ente riscuotitore ed ente beneficiario del tributo oltre a rendere difficile la partecipazione delle Province all’attività di individuazione e recupero dell’evasione, può comportare delle difficoltà nel regolare afflusso dei proventi del tributo.
  2. Lo studio dei meccanismi di attribuzione del gettito dell’imposta provinciale di trascrizione, anche alla luce dei recenti interventi normativi che hanno cercato di limitare i perversi meccanismi di “concorrenza fiscale” che si sono riscontrati negli ultimi anni. A margine dell’analisi normativa e distributiva del tributo, il progetto affronterà il tema dell’individuazione di algoritmi di ripartizione degli incassi da IPT che consenta più puntuale corrispondenza delle attribuzioni del gettito con gli effettivi fabbisogni di spesa connessi con la funzione di progettazione, costruzione, manutenzione e vigilanza della rete stradale regionale e provinciale;
  3. Lo studio dei fabbisogni informativi per l’attuazione di analisi dell’imposta sulle assicurazioni contro la responsabilità civile dei veicoli immatricolati, anche al fine di adottare strategie per la lotta all’evasione sia sul versante del soggetto assicurato sia sul versante del sostituto di imposta infedele.